La prima anticipazione sul Matrimonio in Puglia 2021 è che agli sposi poteva andare un Bonus, come è finita la questione?

Avviso ai naviganti, ma soprattutto agli sposi 2020, 2021 e 2022 di Bari e provincia. Ma anche a quelli di Barletta, Andria, Trani, Bisceglie, Corato, Ruvo, Terlizzi, Molfetta, Bitonto, nonché a tutti gli altri amici che dalla Daunia al Salento in questo preciso istante stanno ragionando sulla data delle nozze: è in arrivo un altro bonus?

Il Bonus matrimoni della Regione Puglia fino al 31 dicembre 2020

La notizia delle ultime ore è che, dopo il possibile bonus sposi a cui pensava lo Stato (leggete qui sotto come è andata a finire), ora c’è un bonus che, su richiesta degli sposi potrebbe andare alle aziende della filiera. Di quanti soldi parliamo? La cifra del contributo è di 1.500 Euro per azienda e riguarda i matrimoni in programma dal 27 agosto al 31 dicembre. Ricordiamo infatti che, a seguito dell’ordinanza del ministero della Salute del 16 agosto che ha imposto la chiusura dei locali da ballo, gli eventi privati come i matrimoni restano confermati.

Come fare per richiedere il bonus sposi Regione Puglia 2020

Una notizia da confermare è che l’ammontare complessivo stanziato per questi contributi regionali alla filiera wedding sarà incrementato sulla base dell’effettivo numero di richieste che arriveranno. Noi consigliamo pertanto ai futuri sposi all’ascolto di leggere subito questa pagina per sapere esattamente come procedere. Chissà che questa volta finisca meglio della storia che raccontiamo qui sotto…

Bonus Matrimonio in Puglia 2021 sfumato, e con il Covid come la mettiamo?

Il rebus matrimoni post Covid prima o poi dovrà essere risolto. Di certo neanche a partire dal 1° gennaio 2021, per le spese opportunamente documentate, ci sarà un Bonus Sposi inizialmente pensato per dare una mano a questo settore dopo il brusco stop 2020.

La pandemia ha inciso direttamente sulle attività di location, catering, wedding planner, ristoratori, chef, camerieri. Ma anche dj, musicisti, fotografi, società di liste nozze e bomboniere, fioristi, agenzie di viaggi, estetiste, parrucchieri, stilisti e naturalmente negozi di abiti da sposa.

…e ora come ci si sposa?

Dopo la ripresa dei riti civili e religiosi, che in Puglia per ora prescrivono ancora la mascherina per ospiti, testimoni e fotografi, con l’unica eccezione appunto degli sposi, a 2 m di distanza dal celebrante, riprendono anche i matrimoni. Certo: previa naturalmente misurazione della temperatura, igienizzazione delle mani e opportuno distanziamento dei posti a sedere (1,5 m). Insomma: più che una vera prova d’amore!!

Un giorno per i parenti, un giorno per gli amici e magari… anche la domenica: come sarà davvero il Matrimonio in Puglia 2021 considerati anche tutti i rinvii dal 2020?

Qualcuno, per le sale ricevimento, sta pensando anche alla soluzione su due giorni dei matrimoni con più invitati, del tipo prima 100 parenti, poi 100 amici… Probabilmente si faranno pure tentativi per autorizzare le nozze in Chiesa anche di domenica. E già: perché a breve si creerà un grosso “arretrato” e un potenziale conflitto tra date spostate dal 2020 al 2021 e matrimoni già programmati da tempo nel 2021.

Sfumati i 200 milioni di Euro per il Bonus matrimoni 2021

Questa la copertura economica che si pensava di dare al Bonus sposi 2021, ricavata da una corrispondente riduzione del budget per il Reddito di cittadinanza.

Quali spese avrebbe coperto

Nella discussione alla Camera del decreto governativo per il Rilancio, si stava facendo strada l’idea di un bonus matrimoni per dare una boccata di ossigeno al settore wedding dopo la brusca apnea della prima parte dell’anno. Di fatto l’idea non è neanche approdata in Senato per cui si è persa cammin facendo.

Portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi il 25% delle spese per il matrimonio, fino a 25 mila Euro

L’idea era di ridurre di 1/4 l’imposta lorda (ripartita in 5 anni) in relazione a tutte le spese sostenute e pagate in Italia per sposarsi (conservando relativa documentazione e fatture). Questo fino a un tetto massimo di 25mila euro coperto dal Bonus.

Ecco le spese che si pensava di far rientrare nel Bonus Matrimoni 2021:

  • abiti per la sposa e lo sposo;
  • acconciatura e trucco;
  • catering e servizio ristorazione;
  • affitto dei locali dove sarà celebrato il matrimonio o dove si svolgerà il banchetto di nozze;
  • addobbi floreali;
  • servizio fotografico;
  • eventuale wedding planner.

Un esempio pratico di come sarebbe stato il Bonus Matrimonio in Puglia 2021…

Volendo fare una simulazione pratica, sia per un matrimonio standard che per uno in stile “Mille e una notte”, potevano essere documentate spese fino a 25.000 Euro. In tal caso la detrazione complessiva massima sarebbe arrivata a 6.250 euro (ovvero 25 mila diviso 4). Di conseguenza, per 5 anni, in dichiarazione dei redditi potevano essere recuperati 1.250 euro l’anno.

Non sarà più un “matrimonio di convenienza”?

Tra gli oltre 7.500 emendamenti in discussione al suddetto “Dl Rilancio”, con varie ipotesi di aiuto a settori tra cui turismo, spettacoli e alla stessa ristorazione, l’idea non sarebbe stata malvagia. Si sarebbe infatti trattato di tener conto del fatto che, quasi come un’intera grande città, 100.000 futuri sposi italiani (si parla infatti di oltre 50mila coppie!) hanno dovuto rinviare il giorno del loro fatidico Sì al 2021…

Quanto costerà sposarsi nel 2021?

L’indotto del settore è attualmente stimato in circa 40 miliardi di euro l’anno. Ora, con una percentuale tra l’80 e il 90% di rinvii al 2021, la domanda è: un unico anno ce la farà a “contenere” il doppio di matrimoni?

Intanto, il giorno in cui andrà in porto un Bonus Matrimoni sarà la prima volta in Italia che diventerebbero deducibili le spese legate alle nozze. Finora infatti l’unico “beneficio economico” per gli sposi resta quello collegato al congedo matrimoniale erogato dall’Inps. Uno strumento in realtà introdotto nel 1937 per garantire agli impiegati 15 giorni di ferie extra in cui poter fare il viaggio di nozze, sfruttabile in genere entro e non oltre 1 mese dal matrimonio.

E per la musica?

Prima ne parliamo, meglio è.

Spettacolo Luci
Contattami